Sette aziende vinicole della provincia di Latina hanno dato vita a “Piccoli vignaioli pontini”, con il primo obiettivo di portare le loro etichette al Vinitaly 2020.

Una “collettiva” di aziende vitivinicole che rappresenta gli artigiani del vino «quella fascia produttiva – diconol in un comunicato – che con fatica e tanto entusiasmo cerca di trarre sempre il meglio da ogni grappolo attraverso l’amore per il dettaglio e produzioni vinicole di nicchia».

Dalle varietà internazionali agli emergenti autoctoni Abbuoto, Bellone, Cesanese, Moscato di Terracina e Nero Buono a diverse aree geografiche e comuni che narrano anche l’antichissima storia e tradizione vitivinicola della provincia ma anche  le differenti morfologie e caratteristiche dei suoli.

Le pendici dei Lepini, le sponde del lago di Fondi o i filari che sulla costa godono dell’influenza benefica del mare. Aprilia, Cisterna, Cori, Latina, Terracina, Fondi ed Itri vengono così rappresentati dai sette vignaioli “fondatori”: Casal De Luca, G. Iachetti, Il Quadrifoglio, I Pàmpini, Le Anfore, Monti Cecubi e Tenute Filippi.

«Piccoli vignaioli pontini rimane aperto a tutte le micro aziende vitivinicole del territorio al fine di condividere, in amicizia e stima reciproca, progetti, percorsi e aspettative di un sempre auspicabile maggiore interesse del pubblico per il prodotto autentico locale».